Come affrontare l'HPV

Scoprire che hai l'HPV può turbare

Scoprire che hai l'HPV può essere imbarazzante e persino opprimente, soprattutto se non sei adeguatamente informata. Ecco alcune domande e risposte relative ad alcune delle più comuni preoccupazioni ed emozioni che possono assalire le pazienti quando apprendono di avere l'HPV.

Q

Provi imbarazzo o vergogna ad avere l'HPV perché è un'infezione sessualmente trasmessa?

A

L'HPV è un virus che colpisce le cellule cutanee, comune quanto prendere un raffreddore. Si può trasmettere tramite qualsiasi contatto "intimo", sebbene si trasmetta più facilmente durante un rapporto sessuale. È importante sapere che chiunque abbia avuto contatti sessuali con un'altra persona può essersi infettato con l'HPV. Chiunque sia sessualmente attivo, anche con un solo partner che abbia a sua volta avuto un altro partner, corre il rischio di infettarsi con l'HPV. Ciò riguarda anche donne che abbiano rapporti sessuali con altre donne.

Molte donne non hanno mai sentito parlare dell'HPV. Le donne sanno che è opportuno sottoporsi a un Pap test, e che il Pap test serve ad accertare la presenza di cellule cervicali anomale. Tuttavia, ciò che molte non sanno è che queste cellule anomale sono causate dal virus HPV.



Q

Quali sono i fraintendimenti più comuni a proposito dell'HPV?

A

Molte donne non sanno che quasi tutti, prima o poi, contraggono l'HPV. Le pazienti che scoprono di essere positive al test HPV spesso si pongono domande del tipo: "Dove posso averlo preso?", "Il mio partner deve farsi controllare?" o "Cosa posso fare per sbarazzarmi del virus?". È importante sapere che, nella maggior parte dei casi, l'HPV guarisce spontaneamente, come un raffreddore.

Attualmente, non esistono cure per l'HPV, ma sapere che il virus è presente consente al medico di esaminare più attentamente il collo dell'utero. Se si sviluppano cellule anomale, queste alterazioni possono essere trattate precocemente per impedire che degenerino in cellule cancerose.

Nota: anche gli uomini si infettano con l'HPV, ma corrono un rischio minore di sviluppare cellule anomale. La pelle genitale esterna maschile non pone gli stessi rischi della cervice femminile, anche quando l'HPV è presente da molto tempo. Se scopri di avere l'HPV e sei impegnata in una relazione, tu e il tuo partner non vi trasmetterete necessariamente il virus l’un l’altra. L'eventualità di sviluppare cellule anomale dipende dal comportamento del virus, che può scomparire o permanere per molto tempo, e da altri fattori ancora poco chiari.



Q

Qual è la cosa più importante da sapere quando si viene informate che si ha l'HPV e bisogna sottoporsi a test di follow-up?

A

Non sei sola e disponendo di queste informazioni il tuo medico può monitorare attentamente il collo dell'utero. In seguito a un test HPV positivo, è importante ottenere l'assistenza di follow-up consigliata dal ginecologo.