Metti alla prova le tue conoscenze

Partecipa al quiz Vero o Falso

Il Pap Test è un esame valido, ma per le donne dai 30 anni in su il suo abbinamento con il test HPV offre una soluzione più efficace. Se una paziente ha un Pap Test normale e risulta negativa anche al test HPV, i risultati sono molto più sicuri e posso affermare con maggiore serenità alla paziente che non corre il rischio di un cancro cervicale, rispetto al caso in cui abbia effettuato solo il Pap Test.

Mark DeFrancesco, medico Chief Medical Officer, Women's Health Connecticut, il più grande istituto ginecologico degli Stati Uniti

Chi deve sottoporsi al test HPV - Donne di età superiore ai 30 anni

Q

Chi deve sottoporsi al test HPV?

A

Le donne giovani di età superiore ai 20 anni devono effettuare il test HPV se il loro Pap test ha dato un esito dubbio, al fine di poter determinare la necessità di sottoporsi a ulteriori esami. A partire dai 30 anni di età le donne possono sottoporsi al test HPV congiuntamente al Pap test, indipendentemente dai risultati di quest'ultimo.

Le principali associazioni di ginecologica ed oncologica - l'American College of Obstetricians and Gynecologists (l'Ordine Americano degli Ostetrici e dei Ginecologi, ACOG), l'American Cancer Society (la Società Americana contro il Cancro, ACS) e l'American Society for Colposcopy and Cervical Pathology (la Società Americana per la Colposcopia e la Patologia Cervicale, ASCCP) - concordano che a partire dall'età di 30 anni è consigliabile sottoporsi regolarmente al test HPV abbinato al Pap test.

Anche quando si ha una relazione di lunga durata con lo stesso partner, è importante effettuare periodicamente sia il test HPV, sia il Pap test. Questo perché è possibile che l'HPV "si nasconda" nelle cellule genitali e sfugga al rilevamento per molto tempo dal momento dell'infezione. L'infezione da HPV può "riattivarsi" dopo diversi anni dal momento in cui è stata contratta, ecco perché è necessario ripetere periodicamente il test.



Q

Perché le donne di età inferiore ai 30 anni non devono sottoporsi regolarmente al test per l'HPV?

A

Le infezioni da HPV sono molto comuni tra le donne giovani. Inoltre nella fascia di età inferiore ai 30 anni, in genere, le infezioni da HPV non rimangono attive a lungo, poiché il sistema immunitario se ne libera spontaneamente.

Con l'aumentare dell'età le infezioni da HPV diventano meno comuni ma in taluni casi sono più persistenti, e in rari casi nel corso di diversi anni possono causare il tumore al collo dell’utero. Per questo motivo, si raccomanda alle donne di età superiore ai 30 anni di sottoporsi regolarmente al test per il rilevamento dei tipi di HPV ad alto rischio.

La raccomandazione alle donne più mature di effettuare regolarmente il test HPV seguono la stessa logica che riguarda la mammografia. Nonostante alcune donne giovani si ammalino di cancro della mammella, il fenomeno fortunatamente non è diffuso, pertanto si raccomandano solo le donne più adulte di sottoporsi regolarmente a mammografia.



Q

Le donne che si vaccinano continueranno ad avere bisogno del test HPV?

A

Sì. Il vaccino anti-HPV è pienamente efficace solo nelle donne che si vaccinano prima di esporsi, tramite contatti sessuali, ai tipi di HPV per i quali è studiato. Inoltre, il vaccino protegge solo da due dei circa 15 tipi di HPV che possono causare il cancro cervicale, pertanto la protezione che offre non è completa. Pertanto è essenziale continuare ad effettuare il Pap test e, per le donne di età superiore ai 30 anni, anche il test HPV.



Q

Le donne cui è stato asportato il collo dell'utero hanno ancora bisogno del test HPV?

A

Se hai subito un'isterectomia totale (compresa l'asportazione del collo dell'utero) per cause diverse dal cancro cervicale, non hai più bisogno di eseguire il Pap test o del test HPV. Invece, se la tua isterectomia è stata causata da una diagnosi di cancro cervicale, la maggior parte degli esperti ritengono che sia importante continuare a effettuare il Pap test e il test HPV, perché l'HPV può infettare anche la vagina e la vulva. Alcuni riscontri dimostrano che le donne che hanno avuto un cancro cervicale sono più esposte al rischio di questi tipi di tumore. È per questo che i medici possono continuare a prescrivere il Pap test anche dopo un'isterectomia; in effetti non si tratta propriamente di un Pap test tradizionale, nel quale si analizza un campione di cellule cervicali, ma di un tampone della parete vaginale. Allo stesso modo, gli esperti ritengono che il test HPV continui a essere utile per lo stesso motivo, poiché consente di rilevare tipi ad alto rischio nella parte superiore della vagina.



Q

Il test HPV è rivolto solo alle donne? Perché non esiste un test per gli uomini?

A

Attualmente, non esiste un test HPV ufficialmente approvato per gli uomini. Anche gli uomini possono contrarre l'HPV, che a sua volta può causare verruche genitali o un tumore dell'ano o del pene. Tuttavia, i problemi di salute gravi correlati all'HPV, come i tumori, sono relativamente rari negli uomini. In aggiunta, a causa della difficoltà di prelevare un campione di cellule idoneo per il test HPV negli uomini, il virus sfuggirebbe spesso al rilevamento.

 
Ricorda, ogni caso è differente!

Queste informazioni sul rilevamento del virus sono di carattere generale. Ogni donna è diversa. È necessario parlare con il proprio ginecologo a quali test sottoporsi e delle relative implicazioni.

Inoltre, anche se non devi effettuare ogni anno il test HPV, ti consigliamo di recarti periodicamente dal medico per sottoporti ai controlli necessari, come l'esame del seno o quello pelvico. Parlane con il tuo ginecologo e poianifica con lui le visite e gli esami ai quali devi sottoporti.