Con quale frequenza effettuare il test HPV

Q

Con quale frequenza devo fare il test HPV?

A

Il tuo primo test HPV
Se hai più di 30 anni e non hai mai fatto il test HPV, chiedilo al tuo ginecologo in modo da poterlo eseguire insieme al Pap test. Se hai un'età compresa fra 20 e 30 anni, devi effettuare il test HPV solo quando il tuo Pap test è dubbio ("ASC-US"). Questo perché l'infezione è molto comune nelle giovani donne, ma quasi sempre temporanea e innocua.

Ripetizione del test HPV
Se hai più di 30 anni, la frequenza con cui ripetere il test HPV dipende dai risultati dei test precedenti. Per esempio, quando sia il Pap test, sia il test HPV danno esito normale, è sufficiente ripeterlo una volta ogni tre anni.



Q

Quando non ho più bisogno del test HPV?

A

La maggioranza degli esperti concorda che le donne non hanno più bisogno di sottoporsi al test HPV e al Pap test, quando hanno superato i 70 anni o hanno subito un'isterectomia totale che abbia compreso l'asportazione del collo dell'utero. Vi sono però alcune eccezioni a queste raccomandazioni, come illustrato nel grafico sottostante, e si consiglia pertanto ad ogni donna di consultare il proprio medico.
 

Donne nelle seguenti fasce di età o che hanno subito l'intervento indicato:Non ho più bisogno di sottopormi ai testA meno che...
70 anni o più
Fonte:
American Cancer Society
Se non hai avuto un Pap test anormale negli ultimi 10 anni e i tuoi ultimi tre Pap test erano normali, non hai più bisogno di effettuare questi esami. Sia vera una delle seguenti condizioni:
  • Hai precedenti di cancro cervicale
  • Sei stata esposta, ancora nel grembo materno, a una sostanza chimica chiamata DES (un tempo usata per prevenire gli aborti)
  • Hai un sistema immunitario indebolito dall'AIDS (HIV) o da altre patologie
Isterectomia totale (compresa l'asportazione del collo dell'utero)

Fonte:
American Cancer Society e American College of Obstetricians and Gynecologists
  • Hai subito l'isterectomia per una causa non correlata alla displasia (CIN) o al cancro cervicale*

* Nota: nei casi in cui l'isterectomia è dovuta a una diagnosi di cancro cervicale, gli esperti concordano che sia importante continuare a effettuare il Pap test e il test HPV. Questo perché l'HPV può infettare anche la vagina e la vulva, causando un tumore in quelle zone. Alcuni riscontri dimostrano che le donne che hanno avuto un cancro cervicale sono più esposte al rischio di questi tipi di tumore. È per questo che i medici possono continuare a prescrivere il Pap test anche dopo un'isterectomia; in effetti non si tratta propriamente di un Pap test tradizionale, nel quale si analizza un campione di cellule cervicali, ma di un tampone della parete vaginale.