FAQ per gli uomini

Ciò che devono sapere gli uomini sull'HPV

Di solito, gli uomini hanno due tipi di domande e preoccupazioni, quando sentono parlare per la prima volta dell'HPV: quali sono i rischi che corrono e come possono aiutare le loro partner a proteggersi?

Q

Gli uomini contraggono l'HPV?

A

Sì, gli uomini contraggono il virus HPV nello stesso modo delle donne, tramite contatto intimo, in genere tramite rapporti sessuali (vaginali o anali). Tuttavia, di rado l'HPV causa gravi problemi di salute negli uomini, soprattutto se il loro sistema immunitario è sano.



Q

Quanto è comune l'HPV negli uomini?

A

L'HPV è molto comune sia negli uomini, sia nelle donne. È difficile fare stime specifiche per gli uomini, poiché non sono stati condotti studi ampi e un test HPV approvato per gli uomini non è a oggi disponibile. Tuttavia, negli Stati Uniti, i Centers for Disease Control and Prevention (Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie, CDC) stimano che oltre la metà degli uomini contragga l'HPV nel corso della propria vita.



Q

Quali sono i sintomi del virus HPV?

A

In genere, il virus HPV è asintomatico. Anche quando il virus provoca alterazioni delle cellule cutanee, queste alterazioni sono spesso così marginali da risultare impercettibili. Quando il virus HPV causa delle alterazioni visibili, la conseguenza più comune sono i condilomi, che compaiono generalmente intorno all'ano o sul pene, lo scroto (testicoli), l'inguine o le cosce. I condilomi assumono un aspetto variabile, da piccole chiazze squamose ad escrescenze pronunciate. Non rappresentano una patologia grave e possono essere curate, sebbene possano ripresentarsi se il sistema immunitario non riesce a eliminare completamente il virus HPV. In rari casi, i tipi di HPV "ad alto rischio" possono causare alcuni tipi di tumore, come il cancro del pene o dell'ano (quest'ultimo tipico degli uomini omosessuali, bisessuali o sieropositivi all'HIV).



Q

Esiste un test HPV per gli uomini?

A

Attualmente non esiste un test ufficialmente approvato per rilevare l'HPV negli uomini. Questo perché deve ancora essere sviluppato un metodo efficace ed attendibile per prelevare campioni di cellule dalla pelle dei genitali, che sarebbero necessari per il rilevamento dell'HPV.



Q

Cosa devo fare se ho i condilomi? Devo sospendere l'attività sessuale?

A

Se hai rapporti sessuali mentre i condilomi sono presenti, sussiste il rischio di trasmettere l'infezione da HPV che ha causato le stesse. L'uso del preservativo può ridurre questo rischio.



Q

Devo sospendere i rapporti sessuali con la mia partner se lei viene contagiata dal virus?

A

Non è necessario sospendere l'attività sessuale con la tua partner, se lei si sottopone al test e scopre di avere contratto il virus HPV. Il virus viene trasmesso facilmente tra partner sessuali. Una volta che un certo tipo del virus è stato trasmesso, il rischio di un effetto "ping-pong", nel quale tu e la tua partner continuate a reinfettarvi con lo stesso tipo di HPV è basso (in altri termini, non c'è bisogno di preoccuparsi di trasmettersi ripetutamente lo stesso tipo del virus HPV). Invece se hai rapporti sessuali con partner diverse, puoi trasmettere quei tipi di HPV che sono "attivi" nel tuo organismo e viceversa.

Ricorda che l'HPV non significa che tu o la tua partner siete stati infedeli. L'HPV può rimanere "latente" per molti anni prima di essere rilevato da un test. La tua partner potrebbe avere il virus HPV da lungo tempo e non vi è modo di sapere quando e da chi l'ha preso.



Q

Cosa posso fare per proteggere me stesso e la mia partner?

A

Essendo l'HPV così comune è difficile evitarlo totalmente. È ragionevole aspettarsi di contrarre l'HPV nel corso della propria vita. Anche avendo rapporti con una sola partner è possibile contrarre e trasmettere il virus.

Tuttavia, puoi ridurre al minimo i rischi per te e la tua partner:

  • Limitando il numero delle tue partner e scegliendo partner che si comportino allo stesso modo.
  • Usando il preservativo, se non hai una relazione a lungo termine reciprocamente monogama. [Il preservativo protegge dalla maggior parte delle infezioni sessualmente trasmissibili, compreso l'HPV. Tuttavia, esso non offre una protezione totale contro l'HPV, poiché non copre tutti i genitali].
  • Evitando il contatto sessuale con una nuova partner quando sono visibili condilomi.
  • Sollecitando tua moglie o la tua fidanzata a sottoporsi regolarmente ad un Pap test e (se lei ha già compiuto i 30 anni di età) anche ad un test HPV.

Inoltre, secondo gli studi condotti, gli uomini circoncisi sembrano meno esposti al rischio di contrarre il cancro del pene rispetto a quelli che non lo sono.



Q

Esiste un vaccino anti-HPV per gli uomini?

A

Attualmente, non esiste un vaccino per gli uomini e non esistono dati che indichino che il vaccino destinato alle donne possa proteggere gli uomini dalla formazione di condilomi, dallo sviluppo di forme tumorali correlate all'HPV (come il cancro del pene, che è raro) o dalla trasmissione del virus alle donne.